Dove trovare donne per strapon a Torino

L’EVOLUZIONE DEL SESSO

Le persone che amano il sesso trasgressivo tendono a voler praticare forme erotiche sempre più disinibite. Nascono spesso nuove discipline sessualmente piccanti dove donne e uomini varcano in maniera disinvolta e spregiudicata quei confini classici che rendono il sesso spesso noioso e poco vario.

Il pegging è uno stile di praticare il sesso in maniera peculiare e altamente trasgressiva: sono moltissime le coppie in Italia a esercitare la penetrazione maschile tramite accessori in grado di dare eccitazione e soddisfare voglie e desideri proibiti. La donna indossa lo strapon, un dildo molto simile al membro maschile, allacciato come una cintura, facendolo coincidere con la sua intimità, per arrivare alla penetrazione completa del suo partner. Ne deriva un’eccitazione incredibile, sia per lui, sia per lei, in quanto entrambi pregustano l’invertire i ruoli, in un gioco erotico coinvolgente e unico.

La donna diventa la dominatrice del rapporto sessuale: è lei che tiene in mano la situazione, prendendo in genere l’iniziativa verso la trasgressione totale. Oggi i maschi attratti dal pegging e dallo strapon sono veramente moltissimi e, pur di soddisfare le loro fantasie erotiche sono disposti a rivolgersi al sesso mercenario che non è mai all’altezza di quello che realmente vogliono.

LO STRAPON A TORINO

In Italia non è difficile trovare persone che veramente amano praticare pegging e strapon in quanto esistono in tutte le città italiane delle comunità molto attive di cultori delle pratiche sessuali nella penetrazione maschile.

Professare lo strapon a Torino è un’attività ormai diventata parecchio comune: sono veramente tantissime le mistress che godono sodomizzando il loro partner. Com’è altrettanto numerosa la presenza di uomini attratti dall’emozione di essere penetrati e posseduti per arrivare al culmine del piacere e oltre la trasgressione.

Le femmine che praticano lo strapon sono esperte e in grado di far godere il partner con un trasporto erotico altamente passionale, proprio perché amano mettersi in azione e non lo fanno per denaro.

Per gli uomini e le donne che hanno la passione per il pegging sono nati alcuni siti web capaci di riunire le persone che godono con lo strapon. Si tratta di piattaforme online dove le persone presenti sono lì per lo stesso comune scopo: l’incontro sessuale con pegging e strapon, libero e senza implicazioni sentimentali e assolutamente non mercenario.

Anche nella città di Torino è molto attiva una comunità di persone che accedono online ogni giorno per mettersi in contatto con altre per vivere esperienze erotiche che hanno sempre sognato, con la penetrazione maschile come protagonista.

COME VIVERE L’ESPERIENZA DELLO STRAPON A TORINO

L’esperienza che leggiamo è del tutto reale, raccontata da un uomo soddisfatto dal pegging che ha messo a disposizione la sua testimonianza per raccontare i piaceri dello strapon nella città piemontese.

Luigi vive a Torino: è un uomo che pratica il pegging e si era stancato di avere rapporti erotici a pagamento in quanto le donne che incontrava non erano esperte, utilizzavano la tecnica solo perchè finalizzata al denaro e non per una reale passione.

Vediamo cosa racconta.

Stufo dei rapporti di pegging a pagamento del tutto insoddisfacenti, mi sono iscritto quindi a un sito web dedicato al peggin e allo strapon, rimanendo immediatamente colpito dall’elevato numero di torinesi, uomini e donne, che frequentano la comunità dell’erotismo finalizzato alla penetrazione maschile.

Ho iniziato tempestivamente a scambiarmi messaggi chattando con una donna matura ed esperta di pegging, Adele. Dopo lo scambio delle prime foto piccanti, il mio cazzo ha dato segni di forte eccitazione, indurendosi. Le ho chiesto di incontrarsi in tempi brevi. Ci siamo dati appuntamento per un aperitivo in un locale al centro di Torino, non lontano dalla Mole, nelle immediate vicinanze dell’appartamento di lei.

Sono rimasto subito colpito dall’aspetto di Adele, una donna formosa, dal seno sodo e invitante, che ha iniziato a guardarmi con desiderio, da vera dominatrice. Il passo dal prosecco ad andare a casa sua è stato velocissimo perché lei ha preso in mano la situazione, invitandomi nel suo regno.

In camera Adele mi ha ordinato di spogliarmi e a fare una doccia per rilassarmi cosa che ho prontamente ha fatto, pregustando il piacere che sarebbe stata in grado di regalarmi. Il mio membro era già diventato duro e ha raggiunto il massimo dell’eccitazione quando, uscendo dal bagno, la donna mi aspettava indossando biancheria intima nera, con lo strapon posizionato e pronto per la penetrazione.

Adele era una vera esperta di pegging e, mettendomi a mio agio, ha iniziato a toccarmi con mani vogliose, ispezionandomi l’ano per valutare il buco.

Il mio cazzo ha dato immediatamente segni di forte eccitazione, al punto che temevo di venire ancora prima di essere penetrato. L’esperienza della donna ha fatto in modo che io mi fidassi completamente di lei, aspettando l’attimo in cui mi avrebbe penetrato con lo strapon.

Mi ha chiesto di sdraiarmi sul letto, mettendomelo immediatamente nel culo e iniziando a cavalcarmi prima lentamente, poi sempre più forte e violentemente, accompagnando i movimenti con parole forti.

Quando lei ha afferrato il mio cazzo durissimo, non ce l’ho fatta più e ho sborrato urlando per un piacere mai provato prima!
Quell’esperienza è stata fantastica e ho iniziato a frequentare in maniera assidua la comunità di amanti dello strapon presente nella mia città, vivendo emozioni trasgressive inimmaginabili.

E ora siete pronti per l’avventura dello strapon a Torino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *