I racconti erotici delle donne esprimono i loro desideri sessuali?

La sessualità, vero motore della continuità della specie umana, per quanto permeata di piacere e di sensazioni coinvolgenti, nel corso del tempo è stata concepita come qualcosa di peccaminoso, soprattutto per quanto riguarda la donna: relegata unicamente a far godere l’uomo, quasi come se fosse prigioniera del dovere di dare piacere senza riceverlo, il gentil sesso per lungo tempo non ha potuto esprimere veramente le proprie preferenze erotiche.

Una società bigotta, chiusa su sé stessa ed incapace di un’evoluzione inclusiva, non in grado di accogliere le preferenze femminili, per lungo tempo non ha considerato il punto g, la clitoride e l’apparato genitale femminile come qualcosa capace di offrire alle donne del piacere, bensì, è stato visto per lungo tempo come qualcosa a disposizione del partner maschile unicamente per assolvere doveri coniugali od altre amenità simili, senza rispetto per la volontà della persona.

Fortunatamente nel presente questo tipo di atteggiamento è diventato sempre più di minoranza, con il risultato che milioni di donne riescono a vivere l’erotismo liberamente, senza preconcetti, magari anche narrando tramite disinibiti e coinvolgenti racconti erotici di coppia delle proprie gesta, dei desideri soddisfatti dal partner e della capacità di vivere l’erotismo senza alcun tabù, come una vera e propria spinta verso la vita e la soddisfazione del desiderio sessuale.

Non capita raramente, infatti, nelle storie hard di sentire un vero e proprio coinvolgimento da parte delle donne nel rapporto sessuale soprattutto con descrizioni approfondite delle sensazioni provate relativamente alla soddisfazione dei propri desideri da parte dell’uomo. La massima espressione del godimento, infatti, in queste storie di sesso si manifesta quando il sesso forte riesce ad entrare in sintonia con quello debole, regalando il massimo piacere.

Proprio la difficoltà nel parlare della sessualità senza alcun tabù, in passato, è stato il principale freno nella condivisione dei desideri erotici femminili e, di conseguenza, anche della ricerca della soddisfazione degli stessi da parte dei partner, forse per certi aspetti più indaffarati loro stessi a trovare la massima espressione delle rispettive voglie, vivendo a questo proposito il sesso come una manifestazione egoistica della ricerca del proprio godimento personale.

La capacità nel “leggere” e comprendere le dinamiche tipiche delle sensazioni provate dalle donne durante il sesso, del resto, non è comune a tutti i partner: e anzi, spesso, prendendo nota delle storie hard condivise dalle rappresentanti del genere femminile, ci si rende ben poco di come le stesse ricerchino in esperti amanti ciò che, purtroppo non riescono proprio a trovare in quelli che sono i rispettivi partner abituali, sordi ad esaudire determinate richieste.

Queste storie di sesso amatoriale, in questo senso, sono una sorta di confessionale al quale tantissime donne si rivolgono, magari perché inascoltate dai propri partner, o ancora, perché prive di fidate amiche alle quali narrare delle proprie sventure in ambito erotico, o infine, giacché poco propense a condividere in maniera libera e disinibita – con altre donne – il proprio punto di vista e i pensieri che riguardano da vicino il sesso.

Certo, non si può ovviamente affermare che questi racconti amatoriali hard siano sempre da considerare come una sorta di bibbia delle relazioni vissute dalle donne, giacché talvolta potrebbe esserci anche una componente – non indifferente – di fantasia nella narrazione, con il risultato che ciò che si legge non è necessariamente uno spaccato realistico di ciò che la scrittrice di turno riversa con le sue parole nel racconto condiviso tramite il web.

E voi avete già letto delle storie di sesso nelle quali vi è sembrato di individuare un’insoddisfazione a livello erotico espressa dall’autrice? Oppure, vi siete resi conto di come la stessa possa aver trovato davvero nel suo amante un partner insostituibile per riuscire ad assaporare sensazioni altrimenti non raggiungibili tramite il normale rapporto di coppia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *