Maggio il mese dell’autoerotismo

A maggio, a partire dal 1995 si celebra il mese dell’erotismo. E questo grazie alla iniziativa di Good Vibrations di San Francisco, il primo store americano sex-positive che ha ribaltato la vendita al dettaglio di sex toy e accessori erotici consentendo agli oggetti per il piacere di uscire fuori dai sexy shop.

L’iniziativa è stata lanciata all’indomani del licenziamento della dottoressa Joycelyn Elders, Direttrice della Sanità Pubblica sotto il governo Bill Clinton, dopo aver tenuto un discorso nel 1994 durante una conferenza delle Nazioni Unite sull’AIDS. La donna aveva dettp ‘Penso che sia parte della sessualità umana e parte di qualcosa che forse dovrebbe essere insegnato. Ma non abbiamo ancora insegnato ai nostri bambini le basi fondamentali.’ Una risposta quella che ha portato la parola fine sulla carriera governativa di Joycelyn Elders, costretta alle dimissioni dalla Casa Bianca. E nacque così il Mese della Masturbazione.

Maggio: mese dell’informazione alla masturbazione

Da allora Maggio è il mese in cui si cerca di dar adito ad un aperto e positivo confronto sull’argomento della masturbazione, ricordando che è sia un diritto che un modo sicuro, naturale e salutare di dar realizzazione della propria sessualità che ha molteplici benefici (ridurre lo stress, rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, alleviare i dolori mestruali per citarne qualcuno).

Sul fronte delle novità, ci sta la svolta. Basti pensare al mercato dei sex toy che è in costante sviluppo. In tal caso si può visitare il sito https://www.sexyplay.it/ . ma sul fronte della conversazione ci sono ancora preconcetti, stereotipi e tabù da eliminare.

E non a caso oggi una donna che ha un sex toy entra in uno stato illuminato di conquistata sicurezza e consapevolezza, un uomo che compra un gioco erotico è un single-non-per-scelta che necessita di un surrogato di plastica dentro il quale sfogare i suoi istinti animali.

Per fortuna l’era delle vagine di silicone rosa sta tramontando, e ci sono marchi noti al mondo erotico che contribuiscono a diffondere un’idea più sana e corretta della masturbazione maschile dando vita a dei giochi erotici che si presentano come sculture tridimensionali e eleganti ritrovati tecnologici e che danno molta importanza alla stimolazione per offrire un nuovo modo di provare piacere.

Masturbazioni basta tabù!

Per chi vuole festeggiare attivamente questo Mese della Masturbazione le possibilità sono molte e sufficienti per imparare  l’arte del l’autoerotismo.

Oltre alle sessioni solitarie di piacere con la mano, il cuscino o l’ultimo sex toy uscito sul mercato, la masturbazione può essere un allettante gioco per due (o più) persone. Osservare il partner mentre gioca con il proprio corpo o massaggiarsi fino a trovare il piacere davanti agli occhi del/della partner è un modo per imparare a capire il proprio corpo, intuire cosa ci piace e metterlo in pratica per far crescere il piacere sessuale di coppia. Per un livello di affiatamento ancora più profondo la masturbazione può essere messa in pratica contemporaneamente, i corpi uno vicino all’altro, provando a raggiungere con sincronia l’orgasmo.

Per chi ama i particolari, c’è anche una playlist dedicata alla masturbazione su Spotify che è stata stilata per creare una buona atmosfera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *