Posizioni sessuali, il 69 la preferita degli uomini

Il 69 è diventata la posizione preferita dai maschi, tanto da ricamarci racconti porno e fantasie: perché piace molto agli uomini e poco alle donne, nonostante sia una di quelle adatte a far venire subito, i vantaggi e come farla correttamente.

Perché il 69 piace ai maschi

Gli uomini amano molto il sesso orale. Intendiamoci, lo amano subire e non certo praticare.

Però, i motivi per cui un uomo ama alla follia il 69 si riassumono sostanzialmente in due: il primo è che adorano sentire i gemiti della loro partner e sembra che siano immersi in uno di quei racconti porno fatti solo per eccitarsi e trastullarsi durante le loro ore in solitaria.

Normalmente, mentre la donna è impegnata a succhiarlo, non ha la minima voglia di gemere di piacere, visto che deve stare attenta a non mordere e soprattutto a non soffocare.

Secondo e ultimo motivo per cui i maschi impazziscono per il 69 è che hanno tutto a disposizione. Infatti, la lingua e la bocca di ognuno dei due partner possono raggiungere con il minimo sforzo possibile tutte le aree erogene del basso ventre.

In questo modo, i maschietti più abili e più generosi potranno fare in modo di far venire la partner e, al contempo, sperimentare le leccate facendola avvicinare al loro lato B

Le donne detestano il 69?

Eppure, il genere femminile detesta questa posizione. Pensare che, tra tutte quelle esistenti, la 69 è quella più equa in quanto ogni partecipante prova piacere mentre provoca piacere al partner.

Probabilmente, le donne sono sempre restie alla pratica in quanto l’idea di essere messe a così stretto contatto con il culo del proprio uomo non è delle migliori, inoltre, come già detto, praticando un pompino si ha la sensazione di essere sempre in apnea e di soffocare.

Infine, non è il massimo della bellezza pensarsi con la propria testa incastrata tra le gambe di un’altra persona.

Se l’uomo, durante la fellatio, perde il controllo definitivamente, per la donna invece è una totale rinuncia al controllo sul maschio perché anche lei riceve piacere.

E anche qui, si può parlare per ore di quanti uomini sono bravi a parole ma poco con la lingua. Sono in pochi che si possano definire veri e propri esperti di cunnilingus e spesso, per le donne, il 69 si trasforma in una agonia.

Per chi non fosse pienamente informato, questo termine arcaico viene usato per definire il sesso orale fatto a una femmina, ma per tanti è sinonimo di leccate a caso.

Purtroppo per gli uomini, il corpo femminile risponde a certi stimoli fisici ma anche mentali. Quindi, fare sesso non vuol dire penetrare e dimenarsi a caso, e praticare il cunnilingus non è come leccare un cono gelato.

Vantaggi del 69

Dopo aver elencato di che cosa si tratta e i possibili difetti, è arrivato il momento dei pregi di questa famosissima posizione sessuale.

In primis, è ottima per coloro i quali non vogliono o non possono fare sesso penetrativo, in quanto provoca un piacere intenso e senza la necessità della penetrazione.

Per chi è sano di schiena, non è una posizione stancante né tantomeno noiosa, quindi può andare per le lunghe senza avvertire la stanchezza per ore.

Certamente, le due persone devono essere più o meno alla stessa altezza, perché se uno  è alto e l’altro è basso, questa discrepanza provocherà fatica  e una conseguente perdita di eccitazione. Se ben praticata, il 69 non stressa il collo e non mette in tensione le spalle, diversamente da quanto succede durante la pratica del sesso orale classico.

Infine, il pregio maggiore è che funziona quasi subito: così facendo, si dimezzano i tempi dei preliminari e si raggiunge il picco di eccitazione per un rapporto completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *