Fausta e Daniele: la padrona trasgressiva e il suo schiavo seviziato

La colazione della padrona trasgressiva Fausta

Tra i racconti sadomaso vi è in particolar modo quello in cui i protagonisti sono Fausta e Daniele: lei padrona trasgressiva e lui il suo schiavo seviziato.
Fausta ama mettere subito in pratica nei giorni della settimana, tutte le sue esperienze e fantasie sessuale avute in passato per poi mostrarle e farle mettere in pratica al suo schiavo.
Viene eseguito così una specie di rituale che Daniele, deve saper rispettare scrupolosamente altrimenti potrebbe venire punito.
La mattina la padrona predente di avere la colazione già pronta al letto, in modo da averla subito disponibile al momento del risveglio.
Il pasto deve contenere obbligatoriamente una tazza di latte accompagnata con fette di biscottate e nutella mentre in altri giorni esige cornetto e caffè fumante, tutto preparato dallo schiavo Daniele.
La colazione dovrà essere servita con particolare attenzione dicendo: il suo pasto è pronto mia regina.
Mentre Fausta inizia a mangiare e si mette comoda, Daniele deve iniziare immediatamente a fare dei messaggi alle estremità con annessi bacetti nelle zone intime per risvegliare completamente tutti i suoi sensi.

Il resto della mattina tra Fausta e Daniele

Una volta aver terminato la colazione, la padrona trasgressiva chiede al suo schiavo di seguirla in bagno.
Daniele sa che quando vengono pronunciate queste parole deve posizionarsi velocemente a terra per iniziare a leccare la vagina della sua signora mentre nel frattempo è aperta l’acqua del rubinetto. Il monito impartito da Fausta e quello di non far cadere nemmeno una goccia d’acqua altrimenti rischia dieci staffilate.
L’uomo però non sempre riesce a rispettare questo suo comando e così spesso andrà incontro a dei veri e propri colpi di frusta.
Nel resto della mattinata Fausta chiede a Daniele di pulire la casa mentre lei nel frattempo al computer chatta con un altri uomini trovati in Internet e che intende incontrare poi insieme per praticare una sorta di attività sessuale in tre.
Una volta terminate le pulizie, allo schiavo viene chiesto di mettersi in ginocchio sotto alla scrivania per iniziare a leccare senza mai fermarsi. Le parole di Fausta sono proprio queste: adoro la tua lingua mentre scelgo un nuovo stallone sconosciuto.
Daniele da parte sua anche si dimostra entusiasta di questa situazione mentre la sua padrona trasgressiva legge i messaggi a voce alta.
Raggiungendo l’orgasmo in modo furtivo e veloce, Fausta prosegue il resto della giornata tra messaggi e video da controllare, programmando un futuro incontro.
Lo schiavo seviziato deve così iniziare a massaggiargli le gambe per farla rilassare il più possibile.

I giochi di sesso tra Fausta e Daniele

Capita spesso che la padrona trasgressiva, dopo aver passato ore al telefono o al computer, desideri fare sesso e per questo chiede a Daniele di preparare il suo giocattolino.
Una volta raggiunto l’orgasmo la padrona ama mettersi a 90 gradi, ovvero la sua posizione preferita, facendo così venire nuovamente lo schiavo.
Il gioco non finisce però qui anzi Fausta pretende da Daniele, dopo l’attività sessuale di avere, una ripulita dagli umori, come ama definirla lei stessa.
Spesso inoltre per sfogarsi dallo stress della giornata la padrona desidera pulire il suo schiavo con altre dieci frustate sui glutei, in modo da poter suggellare il totale possesso su di lui.
Il resto della serata, come nei molteplici racconti satanici, prosegue con la preparazione del piatto preferito della regina per poi essere servito prestando attenzione a tutti i suoi desideri.
Non mancano quindi giochi erotici con il cibo e bevande per poi passare alle vere tecniche di torture. Daniele dal canto suo ama stare al gioco e rendere pienamente soddisfatta e felice la sua padrona trasgressiva, altrimenti sa cosa potrebbe rischiare di ricevere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *